Il pesce ed i suoi valori nutrizionali.

Share via email

pesce5.jpgQuante calorie ci sono in un pesce? Quali sono i pesci più grassi? Quali quelli più digeribili? A questo cercheremo di rispondere di seguito.

I prodotti ittici sono in generale ben digeribili. Rispetto alla carne, contengono molti più sali minerali, soprattutto sodio e fosforo, e acidi grassi insaturi, che hanno il vantaggio di diminuire il tasso di colesterolo nel sangue. Inoltre sono ricchi di proteine ed il loro valore nutritivo non è affatto inferiore a quello della carne, come talvolta si ritiene erroneamente. Per quanto riguarda il loro contenuto di grassi, si distingue:

Pesce magrissimo con meno dell’1% dei grassi: merluzzo, orata, polpo.

Pesce magro 1-3% di grassi: sogliola, branzino, trota, palombo, seppia, calamaro, ostrica, cozza, vongola.

Pesce semigrasso (3-10% di grassi): dentice, acciuga, tonno, pesce spada, salmone, triglia, sarda.

Pesce grasso (oltre il 10% di grassi): anguilla, sgombro.

Per quanto riguarda la digeribilità, distinguiamo invece:

Pesce molto digeribile: dentice, orata, trota, cernia, merluzzo, branzino.

Pesce digeribile: tonno, palombo, triglia, pesce spada, sarda, cozza.

Pesce poco digeribile: anguilla, aringa, calamaro, sgombro, polpo, seppia.

Articoli correlati

Come valutare la freschezza dei molluschi e dei crostacei

Come acquistare il pesce?

Come pulire i crostacei?

Come pulire il polpo, le seppie, i calamari, le cappesante e le ostriche?

Come cucinare molluschi e crostacei?

La cucina raffinata e difficile dei molluschi e dei crostacei

I valori nutrizionali del pesce

 

Link correlati

Gastronomia

Ricette di pesce e altro

Share via email

2 pensieri su “Il pesce ed i suoi valori nutrizionali.

  1. Certo! Ha pochi grassi, peraltro con colesterolo detto “buono”…ha molta cellulosa ed è un po lunga da digerire..della seppia non bisogna abusare del suo liquido nero perché favorisce la calcolosi e non è metabolizzabile velocemente al livello epatico. Seppie si ma pochi spagnetti con il nero di seppia.
    Buon appetito

Lascia un Commento